Compra per Categoria

Vendere un oggetto è ancora più facile

Crea il tuo annuncio

La tranquillità di fare shopping

Servizio clienti 7/7, rimborso e reso facilitati
Scopri tutto
RIGHT

Tra mercatini, aste e botteghe: muoversi nell’universo del collezionismo

Il collezionismo è un mondo vastissimo, che spazia dai francobolli ai vecchi vinili, dalle armi e distintivi militari alle magliette da calcio. Sarebbe quindi meglio parlare di collezionismi, usando il plurale proprio per sottolineare che ogni ambito particolare in cui si suddivide questo vasto settore ha regole e logiche proprie.

Una regola comune è che in certi casi il valore dell’oggetto da collezionismo è legato al fatto di appartenere a una particolare collezione, mentre in altri non è così. Se si sta considerando la possibilità di acquistare un’intera collezione, è bene valutare attentamente i criteri e la coerenza con cui gli oggetti sono stati riuniti, oltre a fare un’indagine sul prezzo dei singoli articoli quando sono venduti separatamente sul mercato.

Altri criteri importanti che influiscono sul prezzo sono l’originalità dell’articolo e il suo stato di conservazione, eventuali interventi di restauro subiti e, ovviamente, la rarità. Contrariamente a quanto suggerisce il senso comune, si possono collezionare anche oggetti nuovi. Anzi, in alcuni settori (come i francobolli o le figurine) i produttori creano appositamente serie limitate di prodotti da collezionare.

Come è facile intuire, i prezzi variano nel modo più disparato. Si va da pochi euro per una figurina alle migliaia di euro per i francobolli rari o gli oggetti antichi di pregio. Infine, ricordiamo che il mercato in rete offre spesso la possibilità di comprare articoli usati.

Come si valuta una collezione?

Collezionare non è un’attività così semplice come potrebbe sembrare. Quando si vuole vendere o acquistare una collezione, il primo problema è in genere relativo alla valutazione del fattore prezzo. Purtroppo, non sempre è possibile ricorrere al consiglio di un esperto: mentre alcuni mercati del collezionismo (come quello dei francobolli) sono infatti altamente strutturati e consolidati, in altri casi la situazione è molto fluida.

Una regola di esperienza insegna che in ogni caso è fondamentale saper scegliere bene il momento in cui vendere. Per quanto un oggetto possa valere, se la domanda in un determinato periodo è al di sotto della media, difficilmente si riuscirà a ottenere il prezzo pieno. Meglio quindi aspettare che il mercato si riprenda.

Esiste poi una differenza tra collezioni omogenee (tutti gli oggetti di un certo periodo o stile, ad esempio) o generiche. Le prime dovrebbero valere un pò di più, in quanto più rappresentative e potenzialmente interessanti per gli appassionati.

Per il resto, il valore di una collezione non è che la somma dei singoli valori dei suoi componenti, stimata tenendo conto dei criteri usuali di rarità, conservazione, eventuali difetti, e antichità dell’oggetto.